progetto
IMPULSE/il vangelo nell'era digitale

annuncio, narrazione e new media

                               Area Riservata per corsisti (clicca per accedere)

percorso biennale di formazione per catechisti, educatori,
cristiani del 3°millennio

 

 

"Si rende necessaria un'evangelizzazione che illumini i nuovi modi di relazionarsi con Dio, con gli altri e con l'ambiente, e che susciti i valori fondamentali. È necessario arrivare là dove si formano i nuovi racconti e paradigmi, raggiungere con la Parola di Gesù i nuclei più profondi dell'anima delle città. Non bisogna dimenticare che la città è un ambito multiculturale.(...)" (Evangelii gaudium, n.74)

Oggi (stimoli dal Magistero):  

"Nuove culture continuano a generarsi in queste enormi geografie umane dove il cristiano non suole più essere promotore o generatore di senso, ma che riceve da esse altri linguaggi, simboli, messaggi e paradigmi che offrono nuovi orientamenti di vita, spesso in contrasto con il Vangelo di Gesù. Una cultura inedita palpita e si progetta nella città. Il Sinodo ha constatato che oggi le trasformazioni di queste grandi aree e la cultura che esprimono sono un luogo privilegiato della nuova evangelizzazione. Ciò richiede di immaginare spazi di preghiera e di comunione con caratteristiche innovative, più attraenti e significative per le popolazioni urbane. Gli ambienti rurali, a causa dell'influsso dei mezzi di comunicazione di massa, non sono estranei a queste trasformazioni culturali che operano anche mutamenti significativi nei loro modi di vivere." (Evangelii gaudium, n.73)

"(...) l'evangelizzazione è compito di tutti i battezzati, ma all'interno delle nostre comunità ecclesiali sempre più si manifesta la necessità di formare uomini e donne capaci di portare il Vangelo negli ambiti di vita ordinaria - per esempio nello sport, nel sostegno all'attività scolastica, nel teatro, nella musica, nei social network - che intercettano l'interesse di molti ragazzi e ragazze.(...)" (CEI, Incontriamo Gesù, n.66)

"Gli obiettivi della formazione dei catechisti sono fondamentalmente due: maturare identità cristiane adulte - veri discepoli del Signore, testimoni del suo amore - e formare persone con una competenza specifica nella comunicazione della fede. Questi due compiti, che orientano la definizione delle competenze all'interno degli itinerari formativi, costituiscono gli orizzonti che assicurano una formazione integrale del catechista e una specifica del suo ministero.(...)" (CEI, Incontriamo Gesù, n.81)

Impulse/
L'opportunità per l'educatore/catechista (a qualsiasi livello operi) di un corso/aggiornato sui temi della comunicazione multimediale, che gli permetta di sviluppare competenze e di confrontarle anche con il Magistero della Chiesa sui media e sulla comunicazione sociale. Un luogo di conoscenza, di pratica, di laboratorio, che abbia una duplice anima, creativa e tecnologica. Dove non si danno solo risposte ma insieme ci si interroga su: Cosa significa educare-catechizzare nel terzo millennio? Come trasmettere la fede? Quali metodi e media usare?

Per tutte queste ragioni, come evidenziato dai documenti citati, si tratta di "creare" un luogo di appropriazione/approfondimento dei linguaggi mediatici, della comunicazione e della narrazione, su cui la società crossmediale oggi si costruisce. Questo significa fare esperienza, imparare a conoscere gli strumenti contemporanei della comunicazione che passano attraverso l'evoluzione tecnologica, dalla quale nessun educatore può più prescindere.

Contestualmente, scopriremo Gesù come Maestro di connessioni, come esperto in comunicazione, come essere informante...
A partire dal "Vangelo secondo Marco" e seguendo le orme di Gesù, in 14 tracce (incontri-laboratorio), andremo alla ricerca del comunicare come necessità fondante dell'essere umano, come mediazione di significati e contenitore simbolico che dalla parola di Dio si fa parole di Vita, entrando nel vivo dell'esperienza umana, trasformandosi in fonte di informazione esistenziale.
 

Contenuti del Corso:
-elementi di esegetica biblica contemporanea;
-elementi ed esercitazioni di scrittura creativa e storytelling, giornalismo e comunicazione crossmediale, linguaggi espressivi verbali;
-elementi ed esercitazioni di alfabetizzazione digitale, app e programmi di nuova generazione, internet e fonti.

Programma
PLANNING INCONTRI LAB - su 14 incontri (di 2 ore l'uno) + 2 weekend esperienziali:

novembre017/maggio018 (domenica dalle 17 alle 19)
novembre018/maggio019 (domenica dalle 17 alle 19)

(gli incontri comunity in piattaforma, saranno programmati direttamente con gli studenti)


1°ANNO 2017-2018

-domenica dalle 17 alle 19 presso Istituto Toniolo Pescara (edificio adiacente Cattedrale San Cetteo): 

novembre 26 - dicembre 10 - gennaio 14 - febbraio 11 - marzo 11 - aprile 8 - maggio 6
settembre weekend (2 ore sabato - 2 ore domenica) date da stabilire insieme.

credits:

Beniamino Cardines
: regista, performer, direttore artistico di B.EX/Biblio.Experience programmazione serale del Jobél Festival Biblico Pescara, iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti dal 1991. Fondatore di Bibliodrammatica. Laureato in Scienze Religiose, sta conseguendo il titolo di Laurea Magistrale in Scienze Religiose, indirizzo Pedagogico-Didattico; ricerche e studi in Art Counseling.

Andrea Salvio
: diplomato in arti applicate e fotografia, specializzazione in fotografia, ripresa e montaggio video, si è  laureato in Scienze Religiose e sta conseguendo il titolo di Laurea Magistrale in Scienze Religiose, indirizzo Pedagogico-Didattico. Esperienze in grafica pubblicitaria editoriale, tiene diversi corsi di formazione/comunicazione digitale e alfabetizzazione informatica, ricerche in digital-art.

Giuseppe Baldonieri:  tutor scolastico e universitario, membro dell' UCD Arcidiocesi Pescara-Penne, co-fondatore di Bibliodrammatica e coordinatore del Jobél Festival Biblico Pescara, già responsabile del MEG (Movimento Eucaristico Giovanile). Esperienze in corsi di alfabetizzazione informatica per adulti, video editing e HTML.